Giornata contro la violenza sulle donne

Giornata contro la violenza sulle donne

Gli alunni di tutti gli ordini nell’ambito dell’insegnamento dell’Educazione Civica e del Progetto Pace hanno riflettuto e dibattuto sulle tematiche della disparità e del pregiudizio di genere, rendendo tangibile il loro lavoro con la produzione di materiali di vario tipo che hanno arricchito lo spazio destinato alla serie di incontri sul tema organizzati dal Comune di Vezzano Ligure. 

Ogni attività è stata commensurata all’ordine di scuola, all’infanzia e nella primaria il lavoro è stato orientato verso tematiche legate alla gentilezza, all’uso di parole e atteggiamenti gentili e non violenti, come documentato in questa pagina del sito, nella scuola secondaria ci si è concentrati maggiormente sugli stereotipi e le differenze di genere, sino ad arrivare a trattare in terza la violenza contro le donne.

Primaria Bottagna

Per la giornata contro la violenza sulle donne, laboratorio sul rispetto e la parità di genere: le scarpette rosse della terza primaria di Bottagna, tratto dalla rappresentazione teatrale “Storie di Donne”. Rispetto è la parola d’ordine; per andare d’accordo non servono le stesse idee ma lo stesso rispetto. Si urla solo per dire ti amo!

Anche la classe quinta di Bottagna dice no alla Violenza sulle donne.

Secondaria Capoluogo

La classe 2A e la classe 3A di Vezzano Capoluogo dopo aver riflettuto su questioni legate alla disparità e alla violenza di genere, hanno raccolto il loro contributo per contrastare il pregiudizio in questo Wakelet https://wke.lt/w/s/UG-Lwa

Secondaria Prati

I ragazzi della 2 B al lavoro durante una compresenza di Italiano e Arte per realizzare cartelloni sulla parità di genere

Le alunne della 3B Prati hanno ideato una coreografia insieme all’insegnante di Educazione Motoria e hanno ballato in Aula Civitico, immerse in un’atmosfera suggestiva.